CHI SONO REFERENTI DELL’USF?

I Referenti Regionali e i Referenti Provinciali dell’USF rappresentano in ambito universitario, scolastico e familiare, la risposta organizzativa e metodologica alla necessità di promuovere un approccio competente alla rilevazione del fabbisogno informativo per gli interventi sul bambino sordo, sullo studente sordo e sulla famiglia ed alla progettazione dell’organizzazione e orientamento delle attività intesa come funzione strategica nel sostenere ed indirizzare il miglioramento e la qualità della vita quotidiana.

La Rete dei Referenti dell’USF è un progetto di gruppo nato nel 2016 e a tutt’oggi attivo per sviluppare l’attività orientativa e informativa dell’USF soprattutto in termini qualitativi, con lo scopo di ampliare l’offerta degli eventi, di rispondere alle esigenze espresse da tutte le molteplici professionalità operanti nell’università, scuola e famiglia.

Il gruppo dei Referenti è stato costituito basandosi sul modello della rete organizzativa, cercando di costituire una struttura a base gerarchica all’interno delle funzioni di Statuto dell’ENS.

Lo scopo è quello di informare, orientare e scambiare un fruttuoso per la comunità sorda, ma soprattutto collaborativa, catena di lavoro.

Le competenze dei referenti regionali e provinciali USF hanno un obiettivo puramente tecnico: riguarderanno la progettazione, l’organizzazione e l’implementazione delle attività di raccolta informazioni, di ricerca e monitoraggio, di interventi nell’ambito della scuola, dell’università e della famiglia ove necessario e richiesto dall’utenza. 

Quindi gli obiettivi specifici sono i seguenti:

  • Organizzazione (insieme al Presidente Regionale/Provinciale) di attività a livello nazionale, regionale e provinciale;
  • Progettazione, ricerca, analisi e monitoraggio del territorio;
  • Mediazione e contatti con gli studenti sordi e le loro famiglie;
  • Redazione ed interpretazione dei risultati di test e analisi del monitoraggio e delle informazioni;
  • Fornitura di tutto il supporto tecnico necessario per consentire l'efficienza degli interventi;
  • Aggiornamento su importanti sviluppi tecnici e scientifici, specialmente quelli che possono aumentare l'affidabilità e ridurre i tempi. 

Sedi:

In allegato l’elenco dei nomi e dei luoghi di referenti.

pdfReferenti_2019.pdf

A chi spetta nominare il referente dell’USF?

Il compito spetta al Presidente Regionale/Provinciale.

Il fatto stesso che il referente dell’USF venga definito “tecnico” sta ad indicare che si tratta di un incarico di tecnico che viene stabilito dal Presidente.