Copertina USF 19 20.18

Nella splendida cornice di Roma, presso l’hotel Casa tra Noi in Via di Monte del Gallo, sabato 19 e domenica 20 si è tenuto il Primo Incontro Nazionale USF, l’Area Università Scuola Famiglia da poco sorta all’interno dell’Ente Nazionale Sordi. Sotto l’attenta coordinazione del Consiglieri Direttivi Cav. Camillo Galluccio con il Dott. Pier Alessandro Samueli e codiuvato dai tecnici nazionali Usf Claudio Baj e Daniele Chiri e con la nuova collaboratrice Connie Ciocia. 

L’incontro è stato un successo! Molti sono stati gli interventi che hanno portato alla luce le tante difficoltà e problematiche che gli studenti di qualsiasi età e le famiglie si trovano ad affrontare: tutte rimostranze che hanno acceso l’interesse dei responsabili di Area e che sicuramente richiedono una particolare attenzione. I relatori hanno cercato di mettere in luce certe criticità delle leggi che tutelano la disabilità, ancor più le inadempienze e le novità. Capire la direzione dei nuovi decreti aiuta i professionisti e i tecnici del settore ad acquisire un nuovo orientamento e ad adeguarsi al nuovo assetto per poter raggiungere i più importanti obiettivi: accessibilità ai contenuti, diritto allo studio, diritto alla lingua.

L'incontro è stata l'occasione anche per informare i dirigenti sul nuovo Codice Europeo della Privacy illustrate dagli avvocati Luca Sanna e Tiziana Pica: informazione sicuramente fondamentale per gli adempimenti cui l'ENS deve ottemperare per continuare a svolgere al meglio la tutela e la promozione dei diritti della persona sorda. Una particolare attenzione è stata dedicata al contesto europeo: l’Italia oggigiorno non può sottrarsi a questo confronto, tanto più che siamo in un momento storico cruciale: il riconoscimento della Lingua Dei Segni. Grazie al dott. Humberto Insolera che ha posto l’attenzione sui diritti sanciti dalla Convenzione ONU in merito alla Disabilità, illustrando le ormai avanzatissime dimensioni scolastiche europee in cui non esiste il diverso ma solo ... l’altro. Uno sguardo attento all’università è stato posto da Susanna Ricci Bitti e Mattia Costenaro che ci hanno illustrato le vittorie dei gruppi universitari in Europa e i primi passi del gruppo italiano nell’EDSU (European Deaf Student’s Union) grazie anche all’intervento video dell’attuale presidente Alessandro Abbate.

Grazie al dott. Davy Mariotti, per aver illustrato competenze e ruoli dei servizi sociali. In tutto questo scenario di novità, criticità e fermento fondamentale sono stati gli interventi del Presidente Nazionale ENS Petrucci Giuseppe, che ha seguito i lavori, invita la comunità e ancor più i referenti regionali e provinciali che collaborano all’ interno dell’Area USF a lavorare insieme e insieme alle famiglie perché l’ENS continui ad essere l’ente di riferimento e fiducia atto a far valere i diritti dei cittadini e dei nostri ragazzi. Non è sufficiente lamentarsi: occorre mobilitarsi perciò nel suo intervento il Presidente Nazionale Petrucci non solo ha sostenuto il lavoro dell'Area ma anche incoraggiato una maggior collaborazione per fare rete. È stato con anche il Consigliere Direttivo Giuseppe Corsini, entusiasta della nuova area e pronto ad augurare buon lavoro.

Il Responsabile di Area Cav. Camillo Galluccio ha cercato di porre l’attenzione sulle nuove leggi: la situazione evolve velocemente ed è quanto mai importante essere aggiornati in materia, competenti, qualificati e collaborativi per riuscire a dare un futuro più sereno ai nostri bambini. Un bambino ben educato e istruito sarà un adulto capace di fare tante e grandi cose!

Tante sono state le richieste di fare ulteriori aggiornamenti e formazione specifica per riuscire ad entrare laddove si decidono le sorti degli alunni e studenti disabili. L’area sta mettendo a punto delle linee guida perché tutti ricevano le stesse informazioni e possano lavorare al meglio.

Grazie ai webmaster Antonio Bottari e Luca De Caro che con la loro professionalità hanno seguito e filmato l’evento reso accessibile grazie agli Interpreti LIS e LIS tattile per i sordociechi e alla sottotitolazione: questa è la piena accessibilità che vogliamo!

Grazie a quanti hanno partecipato e l’hanno reso possibile: la speranza è di portare risultati positivi al prossimo incontro nel 2019.

 Si ringrazia il Sig. Antonio Bottari